1-early-warning

Antonio EMOLO

emolo Ricercatore Universitario
Università degli Studi di Napoli Federico II - Dipartimento di Scienze Fisiche
Settore di ricerca: Rischio sismico
Interessi di ricerca: Simulazione del moto del suolo associato ai terremoti, sorgente sismica
tel. +39 081676876
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Area/e di ricerca AMRA: Resilienza dei sistemi urbani, territoriali e ambientali, Early warning e riduzione dei rischi in tempo reale
Curriculum vitae breve: Laureato in Fisica e Dottore di Ricerca in Geofisica e Vulcanologia presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", Antonio Emolo è ricercatore universitario presso il Dipartimento di Scienze Fisiche della Facoltà di Scienze dell'ateneo Federiciano per il settore scientifico-disciplinare FIS/06. È membro del Collegio dei Docenti dei Dottorati d iRicerca in Rischio Sismico (Università "Federico II" di Napoli) e in Geofisica (Università "Alma Mater Studiorum" di Bologna). I suoi interessi di ricerca riguardano prevalentemente la sorgente sismica, la simulazione del moto del suolo associato all'occorrenza di terremoti, l'inversione di dati sismici, la strumentazione sismica e l'early-warning. È stato coordinatore nazionale del progetto di ricerca S3 (Fast evaluation of parameters and effects of strong earthquakes in Italy and in the Mediterranean) finanziato dal Dipartimento della Protezione Civile (convenzione 2008-2010).
Claudio Martino, Luca Elia, Simona Colombelli, Sergio Del Gaudio, Eugenio Chioccarelli, Annamaria Criscuolo
In corso
  1. MARsite: New Directions in Seismic Hazard Assessment through Focused Earth Observation in the Marmara Supersite
  2. MED-SUV: Mediterranean Supersite Volcanoes
  3. STRIT: Strumenti e Tecnologie per la gestione del Rischio delle Infrastrutture di Trasporto (Progetto di ricerca)
  4. MISE-ARGO: Analisi dei rischi naturali e antropici degli impianti petroliferi off-shore
  5. REAC 2015: Monitoraggio accelerometrico dell’Appennino Campano-Lucano attraverso la rete ISNet di AMRA
Conclusi
  1. REAKT: Strategies and tools for Real Time EArthquake RisK ReducTion
  2. NERA: Network of european research infrastructures for earthquake risk assessment and mitigation
  3. MATRIX: New multi-hazard and multi-risk assessment methods for Europe
  4. TRANSFER: Tsunami Risk ANd Strategies For the European Region
  5. ISLAR: Industrial Seismic Loss Assessment and Reduction
  6. SAFER: Seismic Early Warning in Europe
  7. VULCAMED: Realizzazione di un sistema di early warning sismico (EWS) in Sicilia orientale
  8. INTERREG: SE-RISK: Advanced techiques for SEismic RISK reduction in Mediterranean Archipelagos
  9. SAMS: Seismic Alert Management System
  10. SIT_MEW: Sistema integrato di telecomunicazioni a larga banda per gestione del territorio e delle emergenze in caso di calamità naturali comprensivo di metodologie early warning
  11. STRIT: Strumenti e Tecnologie per la gestione del Rischio delle Infrastrutture di Trasporto (Progetto di formazione)
  12. ReLUIS 2014: Early warning sismico e rischio simico indotto
  13. ReLUIS 2010-2013: Sviluppo di tecnologie per il monitoraggio e gestione del rischio sismico
  14. ReLUIS EWS: Analisi di fattibilità dei diversi sistemi automatici di Early Warning: il sistema campano e le mappe di lead-time
  15. ReLUIS AQUILA: Studio di fattibilità dell’applicabilità dell’EWS basato sui segnali provenienti dalla rete ISNet alla Città di l’Aquila
  16. ReLUIS ECSO: Aspetti economico-sociali del rischio sismico
  17. ReLUIS NORMA: Documenti normativi e pre-normativi per la sostenibilità di strutture in zona sismica
  18. ReLUIS EMILIA: Supporto ai rilievi dei danni post sisma con particolare riguardo ai capannoni industriali