Cuenca

Piano di gestione dei rischi per i sistemi di acqua potabile e fognario della città di Cuenca, Ecuador

IDB (International Development Bank)
Staff di progetto
Maurizio Giugni, Paolo Gasparini, Paolo Capuano, Antonio Santo, Francesco Pirozzi, Antonio Panico, Annamaria Criscuolo, Mario Rivieccio, Giuseppe di Crescenzo, Alfonso Rossi Filangieri

ETAPA (Empresa Pública Municipal De Telecomunicaciones, Agua Potable, Alcantarillado Y Saneamiento De Cuenca)

Durata: 13 mesi
Data inizio: Aprile 2010
Data fine: Maggio 2011

Coordinatore del progetto per AMRA
Maurizio Giugni

L’obiettivo generale del progetto è stato la preparazione di un Piano di Gestione dei Rischi per i sistemi idrico e fognario ubicati all’interno dell’area interessata dalla seconda fase dei “Planes Maestros de Agua Potable y Saneamiento” della città di Cuenca (Ecuador), considerando le relazioni funzionali esistenti tra i vari sistemi.
Gli obiettivi specifici sono stati:
  • identificare e valutare i pericoli attuali e potenziali per l’insieme delle opere dirette, annesse e connesse che costituiscono i sistemi idrico e fognario dell’area di influenza del progetto;
  • effettuare uno studio per determinare la vulnerabilità delle infrastrutture fisiche, amministrative ed operative dei sistemi idrico e fognario ai pericoli naturali, antropici e tecnologici;
  • realizzare uno studio convenzionale di analisi dei rischi (in funzione della pericolosità e della vulnerabilità) basato su metodologie accettate a livello mondiale, come la preparazione di matrici di analisi che includano una descrizione sintetica della condizione del rischio e sua quantificazione, con relativa rappresentazione cartografica;
  • definire scenari di rischi, stimarli, valutarli e prioritizzarli;
  • identificare gli effetti a catena in caso di accadimento di ciascuno dei rischi identificati;
  • elaborare un Piano di Mitigazione dei Rischi che includa gli strumenti (strutturali e non, di mitigazione e contingenti) necessari per la riduzione dei rischi di disastri. A tal fine si elaboreranno progetti di fattibilità delle opere che si identificheranno e relative analisi economiche;
  • formulare il Piano di Contingenza e Azioni di Emergenza dell’impresa a fronte dei rischi. Detto Piano includerà le azioni da realizzare prima, durante e dopo l’accadimento dei disastri.